Carbossiterapia, una terapia per mantenersi giovani semplice, efficace e sicura

La CARBOSSITERAPIA è una terapia utilizzata in medicina estetica per il trattamento della cellulite e non solo, mediante la somministrazione intra-cutanea di anidride carbonica allo stato gassoso, provocando vasodilatazione e riattivazione del microcircolo, migliora il flusso sanguigno e il metabolismo cutaneo, aumentando l’ossigenazione dei tessuti.


Con questa terapia posso essere trattati i seguenti inestetismi o patologie:

Cellulite nelle sue varie fasi

Pazienti con stasi del micro-circolo veno-linfatico (media insufficienza venosa)

Patologie artro-reumatiche e periartriti

Adiposità localizzata

Psoriasi di lieve-media entità e diffusione

Biorivitalizzazione del tessuto cutaneo

Image title



Gli effetti riconosciuti:

Miglioramento della microcircolazione veno-linfatica, con aumento della sfigmicità arteriolare

Azione lipolitica

Miglioramento dell’ossigenazione dei tessuti

Azione curativa sulla cellulite: levigazione della buccia d’aranci e riduzione di volume delle adiposità localizzate.

Il trattamento può essere associato, al fine di implementare il risultato terapeutico finale, secondo la valutazione medica, ad altri trattamenti quali mesoterapia e linfodrenaggio.

Dal momento che l’anidride carbonica è un componente fisiologica, prodotta continuamente da nostro organismo (200ml/min. a riposo), non viene descritto in letteratura alcun effetto collaterale di rilievo. Essa viene eliminata attraverso il normale metabolismo. Trattasi di una terapia innocua: in ogni caso precisiamo che non esiste la possibilità di creare emboli gassosi. La terapia è superficiale ed interessa unicamente il piano anatomico cutaneo-adiposo.

Prof. Dott. Leonardo Tamassia, Specialista in Ostetricia e Ginecologia, Omeopatia-Omeotossicologia, docente di Medicina estetica rigenerativa, Laser Terapia e Chirurgia non ablativa.

Carbossiterapia, una terapia per mantenersi giovani semplice, efficace e sicura
TOP